QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La diagnosi del cancro della pelle con un esame rapido è un passo avanti

Il team di ricerca composto dalla ricercatrice di messaggistica unificata, esperta di cancro della pelle e dermatologa, la dott.ssa Clara Mustard, ha dimostrato che nei pazienti con diagnosi di carcinoma basocellulare mediante screening, l’esito non era peggiore rispetto ai pazienti con diagnosi di biopsia. Questa scoperta è stata pubblicata dalla principale rivista scientifica The Lancet Oncology.

confronto

Il ricercatore Fieke Adan ha seguito 553 pazienti con una macchia sospetta sulla pelle che sono stati indirizzati all’UMC+ di Maastricht, al Catharina Hospital di Eindhoven o al Zuyderland Medical Center di Heerlen. Una biopsia è stata prelevata da una metà. Cioè, un pezzo di tessuto viene rimosso con una specie di coltello, dopodiché viene esaminato al microscopio. Nell’altra metà, un dermatologo ha immediatamente esaminato la macula con quella che viene chiamata tomografia ottica (OCT). Dopo un anno di trattamento, è stato valutato se c’era una differenza nell’esito clinico: il numero di tumori che si sono ripresentati.

Solo buono ed economico

Dopo la diagnosi di carcinoma a cellule basali, i pazienti hanno ricevuto un trattamento regolare e il punto sospetto è stato rimosso. Nel gruppo OCT, la politica è stata determinata solo sulla base di una scansione OCT quando la diagnosi era altamente certa. Questo è stato nel 65,6% dei casi, e quindi il trattamento viene immediatamente discusso con il paziente al primo consulto. Se il carcinoma a cellule basali è adatto per il trattamento con un unguento, viene prescritto immediatamente. Se è necessario un intervento chirurgico, è programmato immediatamente. Nel gruppo normale (biopsia), i risultati erano noti dopo 1-2 settimane, in modo che il trattamento potesse essere discusso o iniziato solo con un consulto di follow-up. In entrambi i gruppi, la proporzione in cui il melanoma non si è ripresentato dopo un anno non era significativamente diversa. Inoltre, circa il 10% dei costi può essere risparmiato nel processo di diagnosi e trattamento tramite OCT. In breve: la diagnosi mediante screening è più rapida, meno costosa e non meno efficace dal punto di vista medico.

READ  Perché la gonorrea genitale ci ha fatto avere una nonna

Lavoro a misura di paziente

Questo studio segna un passo importante per le persone con un punto sospetto, come sottolinea la dott.ssa Clara Mustard: “Un punto sospetto crea molta incertezza per un paziente che viene inviato in ospedale da un medico di famiglia. Come dermatologo, vuoi essere veloce E il più possibile a misura di paziente.“Una biopsia è dolorosa e non dà un risultato immediato, a differenza dell’OCT. Quindi sono lieto che la nostra ricerca dimostri che l’OCT può sostituire la biopsia in molti casi”.

A cura di: National Care Guide