QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

La serie di tre punti di Curry termina dopo 233 partite, ma Golden State ha messo Boston indietro nel muro | NBA

Curry è stato l’MVP della quarta partita con 43 punti, ma ieri sera ha ricevuto un trattamento speciale di gruppo dalla difesa ospite. Per la prima volta nella sua carriera, non è riuscito a segnare tre punti in un playoff (e ha perso 133 partite): nessuna delle sue nove “bombe” è entrata.

Inoltre, è stata la prima volta in 233 partite che Curry non ha segnato da dietro la serie di tre punti.

Curry poteva ancora fornire 16 punti e 8 assist, ma ha dovuto fare affidamento sui suoi compagni di squadra per sottomettere i Celtics. Klay Thompson e Andrew Wiggins si alzarono.

È stata una serata emozionante per Thompson: 3 anni fa, giorno dopo giorno, si è strappato un legamento del ginocchio sinistro nella sconfitta finale del 2019 del Golden State contro Toronto. Thompson è stato infine messo da parte per 2,5 anni dopo essersi strappato il tendine d’Achille.

Thompson ha tenuto sotto controllo le sue emozioni e ha raggiunto 21 punti. Di cui 5 da tre punti, 2 dei quali hanno invertito il forte calo del terzo trimestre (24-35). I Celtics, che erano sotto di 16 punti nel primo quarto ed entrarono nel primo tempo 51-39, per la prima volta erano in vantaggio di pochi punti, ma Thompson ha rotto quello slancio.

Tuttavia, i Warriors avevano bisogno di un terzo uomo a Wiggins, che aveva 26 punti e 13 rimbalzi. L’uomo tradizionale nell’ombra è rimasto umile: “Sapevo di dover essere aggressivo e ho fatto ciò che mi veniva chiesto”.

A Boston, Jason Tatum (27 punti, 10 libbre) ha resistito a lungo, ma ha rallentato verso la fine. Marcus Smart (20 punti) e Jaylene Brown (18 punti), ma 18 sconfitte furono fatali per i Celtics. La squadra di casa ha ottenuto 22 punti.

READ  Il Borussia Dortmund incassa 85 milioni e permette a Sancho di andare al Manu | premier League

I Celtics ora si stanno godendo le spalle al muro e non hanno mai perso due partite di fila in questi playoff. Vogliono il 18° titolo record, ma poi devono vincere la partita sei al loro TD Garden giovedì per forzare la partita sette.