QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Matsu esprime le sue ambizioni e torna (brevemente) dopo aver lasciato la federazione: “Quando il più grande club del Paese ti chiama, non esitare” | Jupiler Pro League

AnderlechtPhyllis Matsu ha parlato per la prima volta alla stampa come allenatore dell’Anderlecht. Rilassato e sorridente come lo conosciamo. “Per me, l’Anderlecht rimane il club più grande del Belgio. È un grande onore essere un allenatore qui”.


Cupole Kjell


Ultimo aggiornamento:
14:25

Appena quattro chilometri separano Duden Park e Lotto Park, ma per Felice Mazzu è un mondo diverso. Il sindacato è un ricordo del passato, ma l’ex vicecampione tecnico ha insistito per ringraziare la sua ex squadra. “Voglio ringraziare l’Union dal profondo del mio cuore. Sono orgoglioso di far parte dello sviluppo di questo fantastico club. Preferirei non dire nulla di come è andato tutto nelle ultime settimane”. L’insistenza è stata vana, ogni tentativo è stato abilmente respinto e “senza commenti”.

Matzo non sente di vivere nel passato, sull’orlo del futuro. “Non vedo l’ora di iniziare questa avventura”, ha riso. “Quando il più grande club del paese ti chiama, non esitare. In termini di prestigio, in termini di palme, l’Anderlecht rimane per me il più grande club del Belgio e sono onorato di essere un allenatore qui. Voglio continuare il percorso che ha fatto il mio predecessore, ma aggiungerò i miei accenti. Maggiore velocità e maggiore verticalità. “.


citazioni

Capisco che alcuni fan abbiano difficoltà a digerire la partenza di Kompany, ma farò tutto il possibile per avere successo qui.

Phyllis Matsu

Non sarà facile per Mazzu girare come vuoi tu, l’ombra di Vincent Kompany incombe ancora su Lotto Park. “So di dover seguire un’icona assoluta dell’Anderlecht e del calcio belga. Ho grande rispetto per tutto ciò che Vincent Kompany ha messo qui dentro. Capisco anche che alcuni tifosi fanno fatica a digerire la sua partenza, ma farò di tutto Posso raggiungere il successo qui, questo club e la sua genetica, il calcio attraente sono legati ai risultati”.

E se tutto andrà bene, questo gli porterà il suo primo titolo dal 2017. “L’ambizione è semplice, l’Anderlecht inizia la stagione con l’intenzione di diventare un campione”. Notare che.

© BELGA

Lui vive. Anderlecht tiene una formazione aperta, il primo giorno di lavoro di Gillette

READ  Il nuovo addestratore di gatti belga: direi di no a un altro paese | gatti belgi