QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Un sorriso, ma soprattutto tante lacrime nel Visma: Jorgenson vince il tornello del Fiandra oscurato dalla caduta di Van Aert

Un sorriso, ma soprattutto tante lacrime nel Visma: Jorgenson vince il tornello del Fiandra oscurato dalla caduta di Van Aert

Direttamente attraverso le Fiandre

12:31 Urdu16:41 Wargem

    Gioia e tristezza non sono mai state così vicine in Visma-Lease a Bike. In un enorme incidente – incluso il duo Trek di Pedersen e Stuyven – il blocco giallo ha visto il suo leader Wout van Aert cadere nella porta del Dwars Vlaanderen. Il fatto che Matthew Jorgenson si sia assicurato la vittoria grazie ad un'impennata nel finale sembra una magra consolazione.

    Attraverso le Fiandre insomma

    • Momento chiave: L'enorme incidente sulla discesa del Canareberg non significa solo la fine della gara (e la primavera?) per Van Aert, Stuyven, Jermay e Pedersen, tra gli altri, ma è anche il momento in cui emergerà il successivo gruppo di testa, compreso il vincitore Mathieu Jorgenson.
    • Il vincitore di oggi: Alla Movistar Matteo Jorgenson deve ancora tirare fuori le tasche per investire letteralmente nella sua carriera, ma alla Visma-Lease a Bike l'americano sta assolutamente prosperando. “Una stagione pazzesca”, come la definisce lo stesso Jorgenson, già vincitore della Parigi-Nizza.
    • I perdenti di oggi: Troppi da menzionare. Wute van Aart, ovviamente, che ha pianto lacrime amare di dolore e delusione. Ma Lidl-Trek ha condiviso i suoi successi anche con Jasper Stuyven e Mads Pedersen. Il più grande perdente potrebbe essere il Giro delle Fiandre, che vede improvvisamente scomparire molti favoriti.

    Periodo di enorme incidente su Marte

    La discesa estremamente veloce ma anche estremamente pericolosa tra Berg Ten Hout e Kanarieberg è stata il punto di rottura letterale e figurato per la 78a Porta dei Nani delle Fiandre.

    Il plotone di ribelli era alle calcagna di un gruppo di fuga di undici uomini, che si era formato solo un'ora dopo. Visma-Lease a Bike ha dominato la gara. Fino alla fatidica caduta.

    READ  VICINO AL REGISTA: Luke Humphries, il preferito da tutti, dà la scintilla a "Pikachu" dopo un fantastico ritorno

    Gemette con la camicia completamente strappata Wout van Aert soffriva, Jasper Stuyven è stato portato via in barella, mentre la gara era finita anche per Mads Pedersen, Gianni Vermeersch, Biniyam Girmay e altri.

    Questo incidente gettò un'ombra nera sul resto della gara. Visma-Lease a Bike è riuscita a cambiare il fucile. Tiesj Benoot e Matteo Jorgenson hanno continuato a lavorare dopo la caduta e sono stati raggiunti da Stefan Kung, Alberto Bitiol, Michael Valgren e Joshua Tarling.

    Visma-Lease a Bike gioca perfettamente al gioco

    Il gruppo di testa ha faticato più a lungo del previsto e non è mai stato organizzato nel gruppo, quindi siamo riusciti a cancellarli molto presto.

    Quando i fuggitivi furono finalmente catturati, sembrava che Dries de Bondt e Jonas Abrahamsen avessero ancora abbastanza per portarli fino alla fine.

    Le Brigate Gialle furono le uniche a includere Pinot e Jorgenson, cosa che si sarebbe rivelata decisiva in seguito. Prima ci fu l'attacco di Betheul a Knockerberg. L'ex vincitore del Tour ha addirittura abbandonato la gara pochi chilometri dopo a causa di convulsioni.

    Successivamente Pinot e Jorgenson hanno giocato perfettamente, alternandosi in attacco. Alla fine, è stato Jorghenson a riuscire a cronometrare al meglio il suo attacco. Kung, De Bondt, Abrahamsen e Tarling non avevano voglia né forza di reagire. La gara è stata corsa.

    Nella battaglia per gli altri posti sul podio, il 28enne Abrahamsen (Uno-X) ha lasciato il segno e, come Auer Lazcano l'anno scorso, è scattato dalla pausa iniziale fino al secondo posto, appena davanti a Kong.

    Kong: “Tutti erano scioccati dopo quella caduta”.

    • Jonas Abrahamsen (secondo): “Sono stato molto in fuga in questa stagione e sono felice che finalmente mi abbia regalato un posto sul podio. Ero già vicino nella gara della Tirreno. Posso vincere? Visma è stata forte con due piloti. Un posto sul podio mi fa già sentire orgoglioso.” “. “Felice. Mi sento molto più forte da quando ho corso il Tour. Prima avevo la mononucleosi. “
    • Stefan Kung (3°): “Il secondo posto era il limite, perché il Visma aveva il surplus e giocava bene. Forse ero il più forte dopo di loro, ma per questo gli altri continuavano a guardarmi. Era 2 contro 1”.

      “Durante questo grande incidente, mi ero spostato un po' avanti. Ho sentito che stavano cadendo dietro di noi. Tutti sono rimasti sotto shock per un momento. È un posto davvero pericoloso, ma 9 volte su 10 finisce per andare bene. Adesso va bene 2 sbagliati da anni di seguito. Ma posti del genere esistono ancora, come tra Hottonde e Treu. È difficile da evitare. Tuttavia è una strada larga. Se si cercano strade più piccole, è anche pericolosa. Purtroppo doveva essere in corsa, anche se preferiremmo non vederlo.”

      “Per me va bene per il Giro delle Fiandre. Le gare su pavé di solito mi si addicono di più. Inoltre sento che sto migliorando ad ogni gara.”

    READ  Patrick Lefebvre si pronuncia sul concorrente scomparso di Soudal-Quick Step: "Barbuto dai registi per settimane" | Ciclismo

    Segna nelle Fiandre

    Fase dopo fase

    Alla fine Jorgensen ha resistito e ha vinto il Dwars Door Vlaanderen

    Anche il gruppo ora arriva a poco più di due minuti. I fuochi bruciano ancora nei luoghi d'onore.

    Quattro corridori correranno per il settimo posto, ovvero Milan, Gachenard, Norsgaard e Valgren. Naturalmente il Milan ha vinto di misura, davanti a Valgren e Norsgaard.

    Primi 6

    Impressionante da Abrahamson. È ancora al secondo posto, davanti a Kong, De Bondt e Pinot. Ad una certa distanza, Tarling è sesto.

    Abrahamsen veniva ancora ignorato. Corriamo per il secondo posto.

    Il primo di Jorghenson!

    Jorghenson scuote la testa incredulo. Dopo la Parigi-Nizza ha vinto anche il Dwars Door Vlaanderen. Sarà lui il leader della Visma-Lease a Bike nella Ronde?

    Jorghenson ha confermato la vittoria

    Matteo Jorgenson può davvero organizzare una piccola festa sotto il telo rosso. Ma la musica sarà piuttosto minore dopo la caduta del leader Wout van Aert.

    Abrahamsen non ha ancora vinto una partita. Benoot vuole ancora andarci. Ci stiamo avvicinando all'ultimo chilometro.

    Hanno stabilito la rotta. Ciclo reale.

    José de Quire

    Abrahamsen

    Non vogliono stare dietro a Jonas Abrahamsen. Riuscirà il norvegese della Uno-X a raggiungere il secondo posto?

    Nella battaglia per il secondo posto si vedono colpi di Tarling e Kong. Ma Pinot e De Bondt non lasciano guidare chiunque.

    Altri 5 km

    Küng è in testa all'inseguimento, ma subito si guarda indietro e vede Benoot, il compagno di squadra di Jorgenson. Ovviamente non verrà da lui.

    In realtà devi rispondere immediatamente a questi tipi di attacchi.

    José de Quire

    Deve arrivare ancora da De Bondt, ma ha già dato tanto. Sembra essere una battaglia impari. Possiamo ancora scrivere a Jorghenson?

    Jorgensen scatta in un ottimo momento

    Jorghenson bene?

    Matthew Jorgenson ha trovato un buon momento. A Küng and Co la lingua è sui piedi. L’americano si trova subito di fronte ad una grave lacuna.

    La situazione non è più calma, il che non è una buona notizia per il Tarling costantemente a caccia. Quando Jorgenson detta il ritmo è Benoot a ripartire. Non c'è molto da dire.